1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di sezione
Home Modulistica Domanda Assenza per visita medica, prestazione specialistica, accertamenti diagnostici

Domanda Assenza per visita medica, prestazione specialistica, accertamenti diagnostici

Modalità di giustificazione dell’assenza nel caso di : visite, terapie, prestazioni specialistiche, esami diagnostici. Le modifiche apportate dal D. L. N. 98/2011

Le novità introdotte dal d.lgs. 165/2001, art. 55 septies, in materia di giustificazione delle assenze per malattia hanno subito, per effetto del D. L. n° 98/2001, art.16, commi 9 e 10, modifiche rilevanti che riguardano sia le assenze per malattia, in generale, sia, e soprattutto, quelle per visite e prestazioni specialistiche, esami diagnostici, terapie.

Rispetto alla prima tipologia, si introduce il principio della discrezionalità del controllo fiscale, che va fondata, tuttavia, su dati oggettivi, quali la condotta del dipendente e l’aspetto economico connesso con l’onerosità delle visite fiscali, limitando l’obbligo dell’accertamento ai soli casi di assenze che cadono il giorno precedente e successivo a quello non lavorativo (giorno libero, festività, sospensione delle attività didattiche).

Per quanto riguarda le assenze per visite, terapie, prestazioni specialistiche, esami diagnostici, (comma5 septies D. Lgs. 165), le novità riguardano la certificazione giustificativa, che può consistere anche nell’attestazione di medico o di struttura sanitaria privata, e l’eliminazione dei vincoli posti dal precedente art. 5 septies comma 1 (obbligo di certificazione da parte di strutture sanitarie pubbliche o medico SSN per casi di assistenza per malattia superiore a 10 giorni e dopo il secondo evento nell’anno solare).

All’obbligo di responsabilità nella fasce orarie prescritte si aggiunge quello della preventiva comunicazione all’Amministrazione nei casi in cui il dipendente debba allontanarsi dal domicilio per visite o“ altri giustificati motivi ”, la cui valutazione è rimessa all’Amm/ne (parere capo dipartimento FP Naddeo), salvo l’onere per il dipendente, di fornire la certificazione giustificativa, a richiesta.

E’confermata e ribadita, in caso di assenza ingiustificata alla visita fiscale, l’applicazione del D.L. n°463/1983, art.5, comma 14 nella condizione prevista dalla sentenza n. 78 del 26.01.1988 Corte Cost (illegittimità della norma ove non sia prevista un'ulteriore visita medica di controllo prima della decadenza del diritto ad ogni trattamento economico di malattia e della misura della metà per l'ulteriore periodo successivo ai primi dieci giorni).

La nuova norma lascia immutate, invece, le possibilità di imputazione delle assenze in argomento agli istituti contrattuali dei permessi brevi, permessi per documentati motivi personali, ferie, malattia, che devono tener conto di due elementi: la durata dell’assenza e la valutazione del dipendente e del medico che rilascia la certificazione.

L’imputazione dell’assenza all’istituto della malattia richiede, tuttavia, che ricorrano le seguenti condizioni:

• non sia oggettivamente possibile effettuare visita e/o esami fuori dall’orario di lavoro; in tal caso, spetta al lavoratore l’onere della prova;

• sia esibita la certificazione medica che prescrive le visite e/o gli accertamenti,

• sia esibita la certificazione rilasciata dalla struttura sanitaria, attestante la prenotazione o l’effettuazione delle visite o degli accertamenti.

In relazione all’imputazione alla malattia, si richiama il parere espresso dal capo dipartimento F. P Naddeo“ Ai fini dell’imputazione a malattia, sarà sufficiente che il dipendente produca l’attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura, anche privata, che ha svolto la visita o la prestazione, a prescindere dalle circostanze che queste siano connesse ad una patologia in atto”. Le novità richiamate rendono, quindi, necessarie preliminari valutazioni da parte sia dei docenti, sia del dirigente,in ordine all’imputazione dell’assenza ai diversi istituti contrattuali.

Domanda Assenza per visita medica, prestazione specialistica, accertamenti diagnostici

  • Valida il codice XHTML della pagina corrente - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C Valida il codice CSS - collegamento al sito esterno, in lingua inglese, del W3C
  • Accessibilità
  • 1° Nola - C.Mecc. NAEE15200L - Resp.contenuti: Docente - Licia Luongo
  • Ultimo aggiornamento 21/10/2014 11:15:49 AM